Home » Canarie d’inverno e primavera

Canarie d’inverno e primavera

mix

CARATTERISTICHE

Una crociera in Maxi Yacht 61′ ! Ed eccoci in oceano, l’isola di Tenerife ci proteggerà dagli Alisei che soffiano costanti in questo periodo.

In questa settimana itinerante scopriremo l’isola di Tenerife spostandoci sulle sue baie separate da poche miglia di navigazione ed escursioni su questa terra ancora incontaminata, troveremo così con lo scorrere della settimana Los Cristianos, Punta de Teno, El Puertito, Los Gigantes, Las Galletas ed altro ancora…

PIANO CROCIERA

Imbarco e sbarco: sabato – sabato al Marina di S. Miguel – Tenerife
Settimana 6 gg / 7 notti: novembre-dicembre-gennaio-febbraio
Imbarcazione: Maxi Yacht 61′ – 4 cabine doppie – 4 bagni elettrici
Quota individuale per crociere da novembre a febbraio: € 350,00 (partenze del 11/11 – 18/11 – 25/11 –  2/12 – 9/12 – 16/12 – 6/1 – 13/1 – 20/1 – 27/1 – 3/2 – 10/2 – 17/2 – 24/2 – 14/4 – 21/4 – 28/4).

Quota per crociera di Natale dal 23/12 al 30/12 : 580,00€

Quota per crociera di capodanno dal 30/12/17 al 6/1/18: 580,00€

La quota Comprende: skipper, hostess/stewart, sistemazione in cabine doppie, programma di navigazione, tender, pulizia finale.
La quota non comprende: viaggio fino al luogo d’imbarco, cambusa, carburante, eventuali porti e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

PROGRAMMA CROCIERA

SABATO

L’imbarco è previsto per le ore 18:00 al Marina di San Miguel. Dopo la sistemazione nelle cabine e un aperitivo a bordo si potrà scegliere uno dei tanti locali di San Miguel per la cena.

DOMENICA

Dopo colazione si parte per la prima missione: la cambusa! Ci impegnerà la mattinata ma dopo averla sistemata si parte per una breve navigazione per Playa de la Tejita, lunga spiaggia di sabbia nera dove passeremo la prima notte in rada.

LUNEDI’

La baia di Los Cristianos ci ospiterà per la visita di questa parte dell’isola chiamata Costa Adeje, qui si potrà passeggiare fino a Playa de Las Americas e godersi spiagge ben organizzate per un bagno o una lezione di surf e bar e ristoranti per tutti i gusti. Per i più avventurosi, c’è la possibilità di raggiungere la Punta dei Teide. Questo vulcano dormiente, con i suoi 3.718 metri, è il punto più alto di tutta la Spagna. Un autobus vi porterà alla stazione di partenza della funivia e da li in vetta. E’ una escursione comunque impegnativa che richiede abbigliamento e preparazione fisica adatti.

MARTEDI’

Con la prua verso nord e qualche ora di veleggiata raggiungeremo le imponenti scogliere De los Gigantes. Queste maestose rocce si innalzano per 600 metri dal livello del mare e offrono uno dei panorami più spettacolari di Tenerife. Anche qui sarà possibile visitare questa cittadina che è riuscita nel tempo a mantenere la sua genuinità, godersi il mare dalla barca, oppure incamminarsi per i sentieri che portano sopra questi “Giganti”! A voi la scelta.

MERCOLEDI’

In poche miglia di navigazione raggiungeremo il luogo più a nord del nostro itinerario, Punta de Teno, dove protetti alla fonda ci sfioreranno le maestose onde oceaniche. Questa zona è molto suggestiva per la sua natura ancora incontaminata, dove il mare e il vento dominano la scena incontrastati. Si potrà sbarcare su di una piccola spiaggia per visitare il faro e una passeggiata. In serata questo luogo regala tramonti indimenticabili.

GIOVEDI’

Si prosegue verso la rada di El Puertito. In questo piccolo borgo, formato da poche case che si arrampicano sulle rocce, sarà possibile passeggiare lungo la scogliera che dona scenari estremamente suggestivi. Potremo trovare angoli romantici e magari un po’ hippy. Durante lo snorkeling potremo vedere oltre agli innumerevoli pesci che popolano queste acque anche le tartarughe che qui si nascondono. Sulla piccola spiaggia, che scompare con l’alta marea, è d’obbligo aspettare il tramonto seduti al piccolo bar con cicchetti d’ordinanza.

VENERDI’

Con la prua a sud andremo fino a Las Galletas. Questa cittadina è ancora saldamente legata alla vita dei pescatori, ma si è ben adattata all’accoglienza dei visitatori offrendo non solo il meglio del pescato della zona, ma anche un vivace e colorato centro pedonale. Sarà possibile ad esempio approfittare del ricco mercato del pesce per la spesa della giornata. Una curiosità: Las Galletas prende il nome da un naufragio avvenuto nel secolo scorso di una nave che trasportava casse biscotti arrivate poi a riva per la felicità degli abitanti, che chiamarono la zona “Las Galletas”, appunto biscotti. Rientro al Marina di San Miguel per l’ultima serata insieme.

SABATO

Purtroppo è giunta l’ora dei saluti e dopo colazione lo sbarco è previsto per le ore 9:00.

* I pernottamenti sono previsti in rada a parte il primo di imbarco e l’ultimo del venerdì sera.

 

VIAGGIO DI TRASFERIMENTO

Tenerife è raggiungibile facilmente con volo aereo da varie città italiane. L’aeroporto di Tenerife Sur dista pochi chilometri dal porto di imbarco che potrete raggiungere in taxi. In accordo con lo skipper sarà possibile una notte aggiuntiva a bordo al costo di 40€.

NB: Gli itinerari riportati sono un’indicazione di massima della rotta, in quanto per sua stessa natura il viaggiare per mare rende impossibile rispettare una programmazione dettagliata degli itinerari tanto in anticipo, a causa delle condizioni meteo-marine. Di solito a inizio settimana lo skipper ha già un’idea di quali saranno le condizioni meteo generali per i successivi 4-5 giorni. A quel punto l’itinerario verrà costruito  dettagliatamente. Per motivi di sicurezza il giudizio dello skipper, per quanto riguarda la navigazione e le eventuali variazioni al programma, è insindacabile.