Home » SUD SARDEGNA

SUD SARDEGNA

villasimius-sud-sardegna-028

CARATTERISTICHE

Una crociera in Maxi Yacht da 15 metri!

Con base a Cagliari questa crociera ci porterà tra le coste più belle della Sardegna, anzi, possiamo dire senza timore di confronti che l’acqua cristallina e le spiagge bianchissime non hanno nulla da invidiare a quelle dei tanto decantati Caraibi… solo che qui si mangia meglio!! Ideale per chiunque voglia trascorrere una vacanza di relax godendosi la barca, il mare e il vento… baie e calette magnifiche, con bagni in ogni ora del giorno ed escursioni in questa meravigliosa e “saporita” terra, fatta di natura, paesi e persone ancora genuini. Aperitivi in spiaggia o in barca al tramonto e serate incantate sotto le stelle. Poi anche navigazione. Può essere una buona occasione per i neofiti per capire come funziona una barca a vela… “ma riesce anche ad andare controvento…?? Sarà nostra cura trasmettere anche tutta la nostra passione per la vela. Vi aspettiamo!

PIANO CROCIERA
Imbarco e sbarco: lunedì – domenica al porto di Cagliari alle 10:00
Settimana 7 giorni /6 notti: giugno, luglio, agosto e settembre
Imbarcazione: Maxi Yacht 49′ – 3 cabine con letto matrimoniale – 2 cabine con letto a castello – 3 bagni
Quote individuali: € 450 (+€150) per crociere dal 11 giugno al 1 luglio ; € 510 (+€150) per crociere dal 2 al 29 luglio ; € 580 (+€150) per crociere dal 30 luglio al 2 settembre ; €450 (+€150) per crociere dal 3 al 30 settembre. N.B.: tra parentesi il saldo della crociera pari a 150€ è da effettuarsi a bordo.
La quota Comprende: skipper, sistemazione in cabine doppie, programma di navigazione, tender, pulizia finale.
La quota non comprende: viaggio fino al luogo d’imbarco, cambusa, carburante, eventuali porti, e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

Le quote potrebbero subire un aggiornamento.

PROGRAMMA CROCIERA (tipico)

Lunedì
La curiosità di un nuovo tour e la voglia di relax ci portano fino a Cagliari per imbarcarci in mattinata sul nostro yacht a vela. Quando tutto il gruppo sarà arrivato siamo pronti per far cambusa tra il mercato della città e i diversi negozietti di prodotti tipici. Nel pomeriggio si mollano gli ormeggi e si parte per questa nuova rotta sarda: mai sentito parlare di spiaggia di Nora a Capo di Pula? Sarà la nostra prima tappa e ci accoglierà con la sue acque chiare e scogli bianchi: birra e chiacchierata al tramonto. Adesso siamo proprio in vacanza.

Martedì
Un tuffo per iniziare la giornata e una leggera colazione. Si salpa rimanendo vicino alla costa per raggiungere le incredibili dune di sabbia della spiaggia di Porto Pino. Essendo a bordo di un comodo yacht a vela e abbiamo voglia di capirne di più come funziona, diamo una mano allo skipper ad issare le vele. All’arrivo si scende in spiaggia oppure maschera, boccaglio e acque trasparenti. Punta Tonnara farà da sfondo al nostro aperitivo serale. Per la cena fregola con le arselle?

Mercoledì
Un altra bella navigazione ci porta all’Isola di San Pietro dove attraccheremo al porto di Carloforte per ricaricare le batterie e le riserve d’acqua. Qui avremo la possibilità di scendere a terra, reintegrare la cambusa, gustare le prelibatezze locali e godersi un po’ di movida notturna. Spesso avremo occasione di ammirare o meglio vivere le tante feste di questo splendida cittadina.

Giovedì
Mai provata l’emozione di vedere l’alba sul e dal mare? L’orizzonte si tinge prima di blu, poi indaco, poi rosso e arancione sino allo splendore del celeste, questo è il cielo sardo! Facciamo colazione e solchiamo questi mari del sud: siamo nella Sardegna meno turistica ma ricca di esperienze immerse nella natura da condividere con il resto del gruppo. Faremo rotta verso Capo Malfatano, oasi di acque calme e protette dove dar sfogo al nuotatore che è in noi.

Venerdì
Nuova giornata, nuovo paesaggio: dirigiamo la prua verso est in direzione dell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara. Finalmente oggi avremo l’occasione di ammirare l’Isola dei Cavoli, uno dei gioielli della Sardegna meridionale. I suoi fondali ci accolgono tra mille sfumature di azzurro intenso per ammirarne la varietà dei suoi abitanti. Speriamo di incontrare qualche pescatore che ci permetterà di preparare un pranzo a base di pesce; per oggi possiamo fare a meno dei soliti ristoranti! Continuiamo la nostra visita di questo tratto di costa sarda veleggiando verso Cala Pira o Punta Molentis, dandoci l’occasione di ammirare l’Isola di Serpentara e fare sosta nella magnifica Cala Sinzias. Per la sera ottima scelta sarebbe un buon bicchiere di Cannonau e un po’ di musica dal vivo. Notte sotto le stelle nella baia che più ci è piaciuta.

Sabato
Il nostro equipaggio ormai esperto si diverte a salpare l’ancora, issare le vele e manovrare l’imbarcazione tra un bordo e l’altro. Scegliamo una bella baia poco frequentata per il pranzo, poi riprendiamo la rotta in direzione Poetto, la nota spiaggia cagliaritana. La festa continua a bordo oppure sulla spiaggia per seguire il ritmo della musica delle band che si alternano sui vari palchi dei chioschi sul mare. Ci aspetta una divertente serata in compagnia!

Domenica
Un caffè e magari un ultimo tuffo in mare prima di scendere a terra. Siamo al termine di questa meravigliosa avventura. Il sud della Sardegna ha fatto breccia nel nostro cuore. Ormai amici, purtroppo è tempo dei saluti ma con un arrivederci alla prossima avventura.

* I pernottamenti sono previsti in rada a parte uno infrasettimanale e l’ultimo.

* Possibilità di usufruire del servizio lenzuola a 15€ la settimana. Comprende 2 lenzuola, federa e un asciugamano (no telo mare). Cuscini e coperte disponibili.

VIAGGIO DI TRASFERIMENTO
Cagliari è raggiungibile facilmente con volo aereo da varie città italiane. L’aeroporto dista pochi chilometri dal porto di imbarco.
Se necessario, in accordo con lo skipper, sarà possibile una notte aggiuntiva a bordo al costo di 40€.

NB: Gli itinerari riportati sono un’indicazione di massima della rotta, in quanto per sua stessa natura il viaggiare per mare rende impossibile rispettare una programmazione dettagliata degli itinerari tanto in anticipo, a causa delle condizioni meteo-marine. Di solito a inizio settimana lo skipper ha già un’idea di quali saranno le condizioni meteo generali per i successivi 4-5 giorni. A quel punto l’itinerario verrà costruito dettagliatamente. Per motivi di sicurezza il giudizio dello skipper, per quanto riguarda la navigazione e le eventuali variazioni al programma, è insindacabile.

carlof-villas-rotta